Decreto internazionalizzazione.

 
È stato pubblicato il 22 settembre 2015 in Gazzetta Ufficiale n. 220 il “decreto internazionalizzazione”. Si tratta del D.Lgs n. 147 del 14.09.2015 contenente "Disposizioni recanti misure per la crescita e l'internazionalizzazione delle imprese". Il decreto entrerà in vigore il prossimo 7 ottobre.
Tra le varie novità preme segnalare quella prevista dal comma 5-bis aggiunto all’art. 101 del Tuir, ai sensi del quale:
«5-bis. Per i crediti di modesta entità e per quelli vantati nei confronti di debitori che siano assoggettati a procedure concorsuali o a procedure estere equivalenti ovvero abbiano concluso un accordo di ristrutturazione dei debiti o un piano attestato di risanamento, la deduzione della perdita su crediti è ammessa, ai sensi del comma 5, nel periodo di imputazione in bilancio, anche quando detta imputazione avvenga in un periodo di imposta successivo a quello in cui, ai sensi del predetto comma, sussistono gli elementi certi e precisi ovvero il debitore si considera assoggettato a procedura concorsuale, sempre che l'imputazione non avvenga in un periodo di imposta successivo a quello in cui, secondo la corretta applicazione dei principi contabili, si sarebbe dovuto procedere alla cancellazione del credito dal bilancio».
Viene dunque previsto che la deduzione è ammessa nel periodo di imputazione in bilancio, anche se è successivo a quello in cui il debitore si considera assoggettato a procedura concorsuale, stabilendo però anche un termine massimo per effettuarla (la deduzione non deve avvenire in un esercizio successivo a quello nel quale il credito deve essere cancellato dal bilancio).
Se vuoi leggere il testo della sentenza, clicca qui
Dott.ssa Marta Cobianchi
 
Torna indietro