Stop ai pignoramenti delle prime case anche per le Banche e le finanziarie.

 
Storica sentenza della Corte di Giustizia Europea n. C- 34/13 del 10 settembre 2014 in materia di pignoramenti delle prime case. Dopo lo stop dei pignoramenti alle prime case dei contribuenti deciso dal Parlamento con il decreto del fare, (decreto legge 21 giugno 2013, n. 69 convertito, con modifiche, in legge 9 agosto 2013, n. 98, ieri 10.09.2014), è arrivata anche una significativa sentenza della Corte di Giustizia Europea la quale ha messo un freno anche alle Banche e alle finanziarie. Il diritto all’abitazione è un diritto intangibile tutelato dall’Unione Europea: se sono state inserite nel contratto delle clausole di garanzia sull’immobile abusive, le stesse sono nulle ed il pignoramento (come la successiva vendita all’asta) vanno bloccate. Il Giudice dell’esecuzione, quindi, può bloccare provvisoriamente la Banca o la Finanziaria che mette all’asta la casa, ove nel contratto siano presenti delle clausole abusive.
Se vuoi leggere il testo della sentenza commentata, clicca qui
Dott.ssa Stefania Vitiello
 
Torna indietro