La responsabilità solidale degli amministratori di S.r.l.

 
Sussiste la responsabilità di un amministratore di società a responsabilità limitata, ai sensi dell’art. 2476, comma primo, cod. civ., quando dalla condotta commissiva od omissiva a lui imputata sia derivato, in via immediata e diretta, un concreto danno al patrimonio della società.
E’ quanto dichiarato dal Tribunale di Milano con la recente sentenza del 23 gennaio 2014.
Tuttavia la responsabilità dei consiglieri di amministrazione si caratterizza oltre che per la solidarietà anche per la presenza della “colpa”.
Pertanto affinché si possa rimproverare ad un membro del consiglio di amministrazione un atto pregiudizievole commesso da altro consigliere è necessario che l’atto, in violazione della legge o dello statuto, sia imputabile ad entrambi e ciò non si verifica quando l’atto sia rimasto all’interno della sfera di condotta del solo amministratore che ha posto in essere l’atto dannoso, senza transitare da alcun processo decisionale consiliare.
Se vuoi leggere il testo della sentenza clicca qui.
Avv. Stefania Piacentini
 
Torna indietro