AVCP: al via il nuovo Regolamento che disciplina il “precontenzioso”.

 
Il nuovo Regolamento sul procedimento per la soluzione delle controversie ai sensi dell’art. 6, comma 7, lettera n), del decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163, oggi in attesa di pubblicazione sulla G.U.R.I., è stato approvato lo scorso 24 febbraio 2014.
Le novità introdotte mirano a valorizzare, incentivandolo, l’utilizzo di tale procedura ideata per la risoluzione in ambito stragiudiziale delle controversie nel settore degli appalti pubblici con evidenti vantaggi per gli operatori economici e per le stazioni appaltanti sia in termini economici sia di snellimento delle procedure ad evidenza pubblica con effetti deflattivi del contenzioso in materia.
In quest’ottica appaiono rilevante le modifiche che si segnalano di seguito:
ampliamento dei soggetti legittimati ad avviare il procedimento (art. 2):
Non solo la stazione appaltante e l’operatore economico, ma anche i soggetti portatori di interessi pubblici o privati, nonché portatori di interessi diffusi costituiti in associazioni o comitati.
estensione del limite procedurale entro cui ritenere ammissibile l’istanza di parere (art. 4)
D’ora in poi anche dopo l’aggiudicazione definitiva
improcedibilità dell’istanza (art. 5)
L’istanza diviene improcedibile dal momento in cui interviene in primo grado una qualsiasi pronuncia giurisdizionale.
termine di conlcusione del procedimento (art. 10)
In conformità a quanto previsto dalla legge sul procedimento amminisitrativo n. 241/1990 l’iter procedurale dovrà concludersi entro 90 giorni dalla data di comunicazione di avvio del medesimo salva la sospensione per gli adempimenti relativi allo scambio di memorie tra le parti.
attività conciliative (art. 13)
La stazione appaltante e l’esecutore del contratto possono concordemente con istanza congiunta chiedere un parere non vincolante su questioni insorte dopo la sottoscrizione del contratto.
La portata innovativa delle modifiche segnalate si coglie soprattutto ove si consideri che il settore degli appalti è fortemente penalizzato sia dalla grave congiuntura economica sia dall’oneroso accesso alla giustizia amminstrativa.
Se vuoi leggere il testo integrale del provvedimento normativo clicca qui
Avv. Annacatia Zammarano
 
Torna indietro