Procedure di affidamento dei servizi assicurativi e di intermediazione assicurativa: interviene l’AVCP.

 
L’AVCP, con la determinazione n. 2 del 13.03.2013 “Questioni interpretative concernenti l’affidamento dei servizi assicurativi e di intermediazione assicurativa”, è intervenuta per fornire indicazioni operative alle stazioni appaltanti sulle procedure di affidamento dei servizi assicurativi e di intermediazione assicurativa che sempre più frequentemente si caratterizzano per disfunzioni procedurali che, costringendo al rinnovo delle procedure, incidono fortemente sulla spesa pubblica.
All’esito di due consultazioni on line, l’Authority con la citata determinazione – corredata da un documento di lavoro – ha rappresentato le ragioni in forza delle quali sono stati scelti specifici criteri per la conduzione delle gare nel settore assicurativo, spiegando altresì per quali motivi alcune osservazioni formulate dai partecipanti alle due consultazioni non hanno trovato accoglimento.
Le indicazioni fornite sono volte a contrastare il fenomeno del settore dei bandi mal strutturati il cui esito si traduce in gara deserta (30% dei casi), o nella partecipazione di un solo concorrente (64,8%) oppure nella presentazione di due sole offerte (23,7%).
La citata determinazione, oltre a fornire linee guida sulla redazione dei bandi, invita le stazioni appaltanti a separare i servizi di intermediazione assicurativa da quelli assicurativi e a dotarsi di un set informativo completo, ponendo in essere tutte le iniziative necessarie ad una raccolta tempestiva ed efficiente delle informazioni allo scopo di agevolare la quotazione del rischio assicurativo e contrastare la grave asimmetria informativa che caratterizza il mercato assicurativo.
Se vuoi leggere il testo integrale della determinazione, clicca qui.
Avv. Annacatia Zammarano
 
Torna indietro