Il trasferimento d'azienda e la successione nei rapporti contrattuali a prestazioni corrispettive.

 
Secondo la Corte d’Appello di Brescia (sentenza n. 1318/12) il trasferimento d'azienda comporta, a norma dell'articolo 2558 c.c e salvo patto contrario, la cessione “ipso iure” dei rapporti contrattuali a prestazioni corrispettive (non di carattere personale) concernenti l’esercizio dell'azienda e che non siano ancora esauriti. La norma, tendente a garantire il mantenimento della funzionalità economica dell'azienda, prevede il verificarsi del trasferimento tramite un meccanismo di attrazione dei contratti. Pertanto la cessione dei rapporti contrattuali costituisce un effetto naturale del contratto di trasferimento stesso, verificandosi indipendentemente dalla volontà delle parti, la quale rileva soltanto per escluderlo.
Se vuoi leggere il testo integrale della sentenza, clicca qui.
 
Torna indietro