Riforma Fornero, non si può licenziare per giustificato motivo oggettivo chi supera il comporto.I chiarimenti del Ministro del lavoro.

 
Con nota n. 12886 del 12 ottobre 2012 il Ministero del Lavoro ha precisato che l’ipotesi di recesso determinata dal “superamento del periodo di comporto” non integra la fattispecie del licenziamento per giustificato motivo oggettivo e ad essa non sono pertanto applicabili le regole e le procedure previste dall’art. 1, co. 40, L. 92/2012.
Se vuoi leggere il testo integrale della nota, clicca qui.
 
Torna indietro