REQUISITI NECESSARI DI PARTECIPAZIONE ANCHE SE NON RICHIESTI DAL BANDO DI GARA

 
Il Consiglio di Stato, con sentenza della V^ sezione n. 5900 del 21 novembre 2012, ha affermato la necessità del possesso di un requisito di partecipazione (nella specie, iscrizione all’albo per l’esercizio dei servizi di pulizia) anteriormente alla presentazione della domande di partecipazione alla gara, anche se la disciplina di gara non conteneva un’espressa previsione in tal senso, confermando la legittimità del provvedimento di esclusione della Stazione appaltante.
I Giudici di Palazzo Spada hanno ritenuto non condivisibili sul punto le argomentazioni dell’impresa interessata (che il giudice di primo grado aveva invece considerato fondate) volte a limitare il possesso del requisito al momento, successivo, della stipulazione del contratto, quale elemento idoneo a garantire il rispetto della normativa vigente e la valida stipulazione del contratto.
Evidentemente il Consiglio di Stato, in un’ottica forse esclusivamente formale, ha ritenuto indispensabile il possesso ex ante del requisito ai fini del rispetto della par condicio tra i partecipanti, andando oltre la lettera del bando di gara, derivando un onere di verifica ancora più stringente in capo alle imprese partecipanti alla gara.
Se vuoi leggere il testo integrale della sentenza, clicca qui.
 
Torna indietro