I GIUDICI AMMINISTRATIVI SI PRONUNCIANO SULLA NOZIONE DI “ABUSO DEL PROCESSO”.

 
La seconda Sezione del Tar Campania - Napoli, con sentenza numero 3000 del 26.06.2012, ha precisato che per abuso del processo deve intendersi un “esercizio improprio, sul piano funzionale e modale, del potere discrezionale della parte di scegliere le più convenienti strategie di difesa”.
Secondo i giudici partenopei la richiesta del difensore del ricorrente di rinviare l’udienza di discussione del giudizio avente ad oggetto il risarcimento del danno da ritardato rilascio di una concessione edilizia - formulata pochi giorni prima dell’udienza di discussione (a distanza di circa undici anni dalla proposizione del gravame) - e giustificata dalla necessità di unire il ricorso ad altro pendente relativo al medesimo intervento edilizio e concernente il mancato pagamento dei connessi oneri concessori, configura una ipotesi di abuso del processo in quanto l’istanza di rinvio era in realtà strumentale al mancato assolvimento dell’onere probatorio nel giudizio risarcitorio.
Se vuoi leggere il testo integrale della sentenza clicca qui
 
Torna indietro