Gara pubblica : Illegittima composizione della Commissione giudicatrice.

 
Il Consiglio di Stato, sez. III, con sentenza del 10 aprile 2012 n. 2054 torna a pronunciarsi sul tema della composizione della Commissione giudicatrice nominata dalla stazione appaltante, per valutare le offerte presentate in una gara pubblica da aggiudicare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
Il Supremo Consesso è cristallino nel ribadire l’illegittimità della Commissione giudicatrice non composta da esperti nello specifico settore a cui si riferisce l’oggetto del contratto. Nella circostanza, trattandosi di affidamento del servizio di manutenzione degli ascensori di una ASL, era illegittima la Commissione perché composta da un medico e da due architetti ossia da professionisti non dotati di competenze in materia di impianti ascensori.
La gravità della violazione appare con evidenza ove si consideri che nelle gare da aggiudicare col criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa è l’offerta tecnica che deve essere adeguatamente valutata dall’organo all’uopo nominato in ragione delle competenze tecniche possedute, in conformità ai fondamentali principi di matrice costituzionale di imparzialità e buon andamento dell’azione amministrativa.
Se vuoi leggere il testo della sentenza clicca qui
 
Torna indietro