Ancora sull’efficacia paralizzante del ricorso incidentale nelle vertenza in materia di aggiudicazione dei contratti pubblici: un nuovo orientamento del Tar Lazio in contrasto con la Adunanza Plenaria 7 aprile 2011 n. 4?

 
La recentissima sentenza del TAR Lazio, sez. I ter, 10 gennaio 2012 n. 197, parrebbe riaprire l’importante questione dell’efficacia paralizzante del ricorso incidentale sulle censure avanzate dal ricorrente principale.
In particolare il Tribunale Regionale ha giudicato che l’accoglimento del ricorso incidentale, se fa venir meno l’interesse del ricorrente principale a contestare l’aggiudicazione della gara, non elimina il diverso e distinto interesse a coltivare il ricorso al fine di conseguire il rinnovo della procedura.
Ciò in virtù del principio di parità delle parti e di effettività della tutela giurisdizionale in materia di procedura ad evidenza pubblica: la differente soluzione adottata dall’Adunanza Plenaria – a giudizio del TAR - attribuisce al ricorrente principale una ingiustificata posizione di vantaggio rispetto alla prospettiva di tutela giurisdizionale riconosciuta a tutti gli operatori economici del settore che abbiano partecipato alla gara.
Se vuoi leggere la sentenza clicca qui
 
Torna indietro