L’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato sancisce l’obbligo per le Stazioni appaltanti di aprire le buste contenenti le offerte tecniche in seduta pubblica.

 
Con sentenza del 28 luglio 2011 n. 13, l’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato ha riconosciuto necessario dare pubblicità alle sedute della Commissione non solo per l'apertura dei plichi contenenti la documentazione amministrativa e l'offerta economica dei partecipanti, ma anche per la fase di apertura delle offerte tecniche. Il che significa, in termini generali, che solo la valutazione delle offerte tecniche può ora essere espletata dalla Commissione di gara in seduta riservata.
A giudizio del Supremo Consesso la pubblicità delle sedute di gara risponde all’esigenza di tutela sia della parità di trattamento dei concorrenti, ai quali deve essere permesso di effettuare gli opportuni riscontri sulla regolarità formale degli atti e documenti introdotti nella procedura ad evidenza pubblica, sia dell’interesse pubblico alla trasparenza ed imparzialità dell’azione amministrativa, le cui conseguenze negative sarebbero difficilmente apprezzabili ex post una volta rotti i sigilli ed aperti i plichi, in mancanza di un riscontro immediato.
Tali principi devono essere considerati immanenti nelle procedure ad evidenza pubblica e di conseguenza la loro applicazione deve essere garantita in qualsiasi tipo di gara.
Se vuoi leggere il testo della sentenza clicca qui.
 
Torna indietro