Sanzionato il professionista che ostacola il processo esecutivo del suo ex cliente

 
Le Sezioni Unite della Cassazione, con la sentenza n. 24080 del 17 novembre 2011, hanno confermato la sanzione nei confronti di un avvocato che aveva ostacolato un suo ex cliente dopo la revoca del mandato. La Cassazione, ai fini della decisione de qua, ha ritenuto rilevanti le risultanze istruttorie in quanto le raccomandate in atti, le dichiarazioni del cliente e del suo nuovo difensore hanno dimostrato che "l'incolpato" aveva iniziato a porre in essere una condotta finalizzata ad ostacolare il suo ex cliente. In tale contesto, la Corte non ha considerato se la richiesta delle copie fosse stata fatta o meno su sollecitazione del cliente, ma piuttosto che l'avvocato non poteva non sapere che la loro mancata acquisizione avrebbe impedito al cliente di procedere in forma esecutiva.
Se vuoi leggere il testo della sentenza clicca qui.
 
Torna indietro