La mancata contestazione da parte del cliente del rendiconto periodico della società di gestione portafogli non equivale alla sua accettazione.

 
Il rendiconto periodicamente inviato al cliente dalla società di gestione di portafogli costituisce un mero conto di gestione, la cui mancata contestazione non equivale alla sua accettazione tacita. È quanto stabilito dalla Cassazione con la sentenza 24548 del 2 dicembre 2010, secondo cui, non ponendo la normativa di settore alcun termine entro cui il cliente sia onerato della contestazione del rendiconto e non potendosi applicare analogicamente l’art. 119 Testo Unico Bancario e l’art. 1832 c.c. in tema di approvazione tacita dell’estratto conto bancario, il mancato reclamo entro il termine prefissato non comporta la decadenza dal diritto di agire in responsabilità nei confronti del gestore.
Se vuoi leggere il testo della sentenza clicca qui
 
Torna indietro