E’ LEGGE L’ARBITRATO IRRITUALE PER LA SOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE RELATIVE AI CONTRATTI DI LAVORO SIA VECCHI CHE NUOVI.

 
Il Collegato lavoro, diventato legge il 4 novembre 2010, prevede la possibilità di inserire la clausola compromissoria nei contratti individuali di lavoro, con esclusione delle sole controversie relative alla risoluzione del rapporto lavorativo. Due le condizioni di validità: che sia consentito da accordi interconfederali o contratti collettivi di lavoro; che la clausola compromissoria sia stata certificata sulla base della legge Biagi. In mancanza di accordi e di contratti collettivi, sarà il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ad individuare in via sperimentale le modalità di attuazione di questa importante novità legislativa, con un apposito decreto da emettere nei sei mesi successivi.
Una volta entrati in vigore gli accordi collettivi o al più tardi il predetto decreto ministeriale, la clausola compromissoria potrà essere inserita sia nei contratti nuovi a conclusione del periodo di prova, ove previsto, oppure decorsi trenta giorni dalla data di stipulazione, sia nei contratti di lavoro preesistenti.
Se vuoi leggere il testo integrale degli articoli di legge clicca qui.
 
Torna indietro