Sono applicabili le norme protettive dei lavoratori in caso di trasferimento d’azienda anche se l’impresa oggetto di cessione non svolge attività a fini di lucro.

 
La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 8262 del 7 aprile 2010,ha statuito che, ai fini dell’applicabilità della disciplina del trasferimento d’azienda ai sensi dell’art. 2112 cod. civ., non è necessario che l’impresa sia esercitata a fini di lucro, essendo sufficiente che sussista un’organizzazione di mezzi produttivi idonei a fornire un prodotto o un servizio obiettivamente caratterizzati ed economicamente valutabili.
 
Torna indietro