Possibile inviare via e-mail il prospetto paga al dipendente.

 
Il Ministero del Lavoro, con risposta all’interpello n. 8 del 2010, chiarisce che il consulente del lavoro che assiste l’azienda può inviare direttamente al dipendente, con posta elettronica, il prospetto paga. Il cedolino può essere inoltrato all’indirizzo e-mail del lavoratore provvisto di password personale, sempre che, nel rispetto della disciplina in materia di protezione dei dati personali, allo stesso lavoratore siano messe a disposizione “idonee tecnologie ed attrezzature informatiche per la ricezione e stampa del prospetto, posto che i costi relativi alla formazione e consegna dello stesso sono a carico dell’impresa”. Peraltro, il Ministero ritiene possibile l’invio del prospetto anche a mezzo posta elettronica non certificata, fermo restando che la prova dell’avvenuta consegna del cedolino ricade sul datore di lavoro, prova che, in assenza di email certificata, sarà evidentemente più difficile fornire.
Clicca qui per leggere l'interpello
 
Torna indietro