Cambia veste il Revisore Contabile, diventa Revisore Legale.

 
Entra in vigore il decreto legislativo 27 gennaio 2010 n. 39 (attuativo della direttiva 2006/43/CE relativa alle revisioni legali dei conti annuali e dei conti consolidati) con il quale vengono apportate importanti modifiche al titolo V del Codice Civile, oltre alle correzioni che interessano il TUB, il TUIF, il decreto legislativo n. 127/1991 ed il Codice delle assicurazioni private. Il provvedimento recepisce una serie di norme che incidono significativamente sullo svolgimento delle assemblee annuali per l'approvazione dei bilanci: ad esempio, anche nelle società a responsabilità limitata è previsto l'obbligo di nomina del collegio sindacale, nelle ipotesi in cui la società è tenuta a redigere il bilancio consolidato o quando controlla una società tenuta alla revisione legale. L'assemblea che approva il bilancio per il quale scatta l'obbligo deve provvedere, entro 30 giorni, alla nomina del collegio sindacale: in caso contrario, provvede il tribunale su richiesta di qualsiasi interessato. Altri importanti novità riguardano l’esercizio della professione di revisione legale: verrà creato un  unico registro dove confluiranno quello finora tenuto dal Consiglio Nazionale dei Revisori Contabili e l'albo speciale delle società di revisione presso la Consob. Entrerà in vigore, inoltre, l'obbligo della formazione continua per i professionisti abilitati. Il D.lgs., tra norme dirette e deleghe legislative, sarà in vigore dal 7 aprile 2010, senza la previsione di un periodo transitorio.
Clicca qui per visualizzare il testo del decreto
 
Torna indietro