L’AMMINISTRATORE DELLA SOCIETÀ DI CAPITALI: È CONFIGURABILE UN RAPPORTO DI LAVORO PARASUBORDINATO.

 
La Cassazione, con la sentenza del 20 febbraio 2009, n. 4261, ha chiarito che il rapporto tra l’amministratore di una società di capitali e la società medesima debba essere ricondotto - in ragione della natura continuativa, coordinata e prevalentemente personale della prestazione resa - nell’ambito del rapporto di lavoro parasubordinato, non rilevando l’immedesimazione organica tra società di capitali ed amministratore.
 
Torna indietro