LA FATTURA E’ FALSA: L’ONERE DI PROVARLO E’ A CARICO DELL’AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA.

 
Con sentenza del 6 ottobre 2009, n. 21317 la Corte di cassazione ha stabilito che, poiché l’accertamento delle imposte sui redditi e dell’iva è compito dell’amministrazione finanziaria, spetta a quest’ultima provare che nel caso di costi documentati con fatture, essi attengano ad operazioni finanziarie o commerciali mai avvenute. Si tratta di un’importante decisione che ribalta quanto deciso dalla stessa Corte appena pochi mesi prima (sentenza n. 1134 del 19 gennaio 2009), in un caso nel quale veniva contestata l’indebita detrazione di fatture relative ad operazioni asseritamente mai avvenute.
 
Torna indietro