AL VARO IMPORTANTI MODIFICHE IN TEMA DI CONTROLLO LEGALE DEI CONTI NELLE SRL

 
In attuazione della direttiva 2006/43/Ce, relativa alla revisione legale dei conti annuali e dei conti consolidati, è prevista la novella dell’art. 2477, c.c. Oltre alle ipotesi attualmente previste di nomina obbligatoria del collegio sindacale (1, quando il capitale sociale non sia inferiore a quello minimo stabilito per le società per azioni, quando cioè è fissato in 120 mila euro o in un valore superiore a questa soglia, 2, quando, per due esercizi consecutivi, vengano superati due dei seguenti tre limiti: 4 milioni di euro di attivo totale dello stato patrimoniale, 8 milioni e 800 mila euro di ricavi, 50 dipendenti occupati in media), nel nuovo testo della norma del codice civile sono stati aggiunti i seguenti ulteriori casi: 3, quando la società è tenuta alla redazione del bilancio consolidato, 4. se la società controlla altra società obbligata alla revisione legale dei conti, 5. quando la società ha utilizzato contributi o finanziamenti pubblici in misura superiore al limite fissato con decreto del Ministero dell’Economia, 6. quando, per due esercizi consecutivi, venga superato un dato rapporto tra i debiti e il patrimonio netto, secondo la stima del Ministero dell’Economia.
La nuova norma va nella direzione di allineare la disciplina delle srl a quella delle spa, laddove sia obbligatorio la nomina del collegio sindacale. Negli altri casi, invece, si riserva ampio spazio di manovra alla volontà privata nella definizione della caratteristiche strutturali e funzionale del collegio.
 
Torna indietro