APPRENDISTI: CONTRATTI DI SOLIDARIETÀ E CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI IN DEROGA

 
A seguito di interpello, il Ministero del lavoro ha ritenuto possibile l’estensione della normativa in tema di ammortizzatori sociali ai lavoratori apprendisti in regime di solidarietà, sul presupposto che alcuna incompatibilità è ravvisabile nella contestuale fruizione del contributo integrativo di solidarietà e del trattamento di integrazione salariale.
Anche gli apprendisti, dunque, potranno essere interessati dalla disciplina prevista dai contratti di solidarietà (L. 236/1993), a patto, ovviamente, che la riduzione dell’orario lavorativo non precluda il raggiungimento degli obbiettivi formativi prefissati con il piano individuale, nonché di quella in tema di fruizione del trattamento di cassa integrazione straordinaria in deroga ('art. 19, comma 8 del D.L. n. 185/2008, convertito in legge n. 2/2009). Ciò, come dal Ministero, in virtù della “funzione assolta dal sistema di integrazione salariale, volta a sostenere il reddito dei lavoratori nei casi di contrazione dell’attività produttiva, nonché dell’inquadramento del contratto di solidarietà nell’ambito degli ammortizzatori sociali”.
Se vuoi leggere la risposta all’interpello clicca qui
 
Torna indietro