SICUREZZA SUL LAVORO: DOVERI DEL DATORE DI LAVORO, LA CASSAZIONE NE FISSA I LIMITI

 
Con una recentissima pronuncia (n. 27819/09) la quarta Sezione penale della Corte di cassazione ha dettato alle imprese le regole per arginare il fenomeno degli infortuni mortali sul lavoro. In particolare, il datore di lavoro “in quanto titolare della relativa posizione di garanzia..ha..l’obbligo di istruire i lavoratori sui rischi connessi alle attività lavorative svolte”. Deve inoltre “adottare tutte le opportune misure di sicurezza” e curare “la effettiva predisposizione di queste”. Egli inoltre deve garantire “il controllo, continuo ed effettivo, circa la concreta osservanza delle misure predisposte per evitare che esse vengano trascurate o disapplicate”. Infine, il datore di lavoro esercita “il controllo sul corretto utilizzo, in termini di sicurezza, degli strumenti di lavoro e sul processo stesso di lavorazione”.
 
Torna indietro