APPALTI PUBBLICI: AMMESSA LA PROROGA ENTRO CERTI LIMITI

 
Le pubbliche amministrazione ed i soggetti ad esse equiparati sul piano della disciplina comunitaria degli appalti di lavori, servizi e forniture possono prorogare l’esecuzione dei contratti scaduti per una durata non pari o superiore al contratto cui si riferisce onde assicurare la continuità dell’azione amministrativa nella fase di reperimento del nuovo contraente. E’ quanto ha stabilito il Consiglio di Stato con la sentenza n. 2882 dell’11 maggio 2009.
Se vuoi leggere il testo integrale della sentenza clicca qui.
 
Torna indietro